giovedì 28 marzo 2013

BIG FUN







       
Fiorucci | tumblr | Cecilia



Fiorucci | tumblr | David Bowie | A Clockwork Orange | Pedro Almodovar 


versus | tumblr | Grace Jones | Cicciolina | Eduardo Paolozzi



 

domenica 24 marzo 2013

A





il mio corpo mi appartiene e non è di nessuno




illustration by Cecilia Sammarco



venerdì 22 marzo 2013

Easy listening





Se faccio lo sforzo di guardarmi indietro riconosco che la musica è stata una costante nella mia vita.
Non riesco ad immaginare una sola giornata, una sola cosa da fare alla quale non colleghi automaticamente un sottofondo musicale. E' così naturale per me che spesso mi son chiesta quale sia il vero sottofondo: il motivo musicale o le cose che rivendicano a tutti i costi priorità nel mio quotidiano.
Negli ultimi anni ho maturato una fortissima  passione per le bosse "easy tempo" che fanno da colonna sonora alle straordinarie storie dei film degli anni '50,'60 e '70.
Una commistione di jazz, bossanova, ambient e lounge music che ha un immediato effetto sul mio umore.  
L'easy listening sprigiona leggerezza e ottimismo e sembra colorare improvvisamente un mondo frizzante ed elettrizzante al quale è impossibile resistere.
Nato dagli argentei anni della space age, racconta le speranze e la voglia di vivere di una generazione che partecipa ad un contagioso boom economico e culturale. La Fiducia e l'impazienza verso il futuro hanno dato vita a  composizioni ricercate ma allo stesso travolgenti e seducenti che accompagnano una rigenerazione virulenta dei costumi e una rivoluzione estetica.











Easy Playlist


domenica 17 marzo 2013

Nowhere - Mesdemoiselles Perdues




Serena Belcastro 

Fashion Stylist and Photographer



Conosco Serena da molti anni. 
Noi donne riusciamo ad infatuarci dell'aura emessa da una persona e così mi è successo con lei: ci siamo conosciute durante una lezione di canto e da allora è nato un rapporto di amicizia che si alimenta grazie al nostro immaginario.
Esistono infatti delle relazioni che vengono nutrite dalla condivisione di gusti, passioni, visioni, suggestioni e il trascorrere del tempo non fa che confermare e rafforzare questa vicinanza di sensibilità.
Ho sempre amato l'universo estetico di Serena e il suo occhio così femminile e sognante.
Il suo mondo velato e misterioso, dove il senso di vita e morte si sovrappongono, è accompagnato da una vocazione prerafaellita.
L'intensità dei suoi lavori è alimentata dal loro impatto visivo "sussurrato" e malinconico, sbiadito che tende a manifesare e nello stesso tempo velare un universo molto intimo e  profondo.



I’ve known Serena for many years.
We women used to fall in love with the atmosphere produced by a person, and it’s just what happened to us: we met at a song lesson and from then on, a new friendship was born, which grows up thanks to our imagination.Some relationships in fact, grow up feed on the sharing of tastes, passions, views, suggestions and the passing of time confirms and reinforces this affinity.I’ve always loved her aesthetic personal world and her dreamy and feminine taste. 
Her veiled and mysterious world, where the sense of life overlies the sense of death, goes with a pre-raphaelite vocation. The intensity of her works is fostered by the “whispered” and mournful visual effect, which tries to show and to hide at the same time, a so deep and close personal world.






Nowhere - Mesdemoiselles Perdues

Photography and styling by

Talents
Cecilia Sammarco – designer and blogger at Visual Think
Antonellina Corigliano – student
Luigia Sproviero – student 
Stefania Cariati – student
 Lidia Passarelli – student 

Check this shoot here: Serena Lisbon story